Archivio mensile:settembre 2019

Cardiofrequenzimetro e brachicardia

Il cardiofrequenzimetro ci permette di misurare la nostra frequenza cardiaca. È un valido aiuto durante l’attività fisica, in quanto ci consente di tenere sotto controllo il nostro grado di affaticamento, ma anche di fare calcoli sulle calorie perse per esempio. Oltre a questi scopi, fondamentali per chiunque voglia fare sport in tutta sicurezza, può essere usato da soggetti a rischio di malattie cardiache, per monitorare i battiti in tempo reale. Per avere ulteriori informazioni è bene consultare il sito www.sceltacardiofrequenzimetro.it, dove chiarimenti e approfondimenti su questo prodotto sono consultabili in pochi click. In alcuni casi, ovvero quando il nostro cuore batte in maniera troppo veloce o troppo lenta, il cardiofrequenzimetro può riscontrare delle anomalie. Quando il cuore fa fatica a raggiungere il numero limite di battiti cardiaci per minuto, si parla di brachicardia. Se all’improvviso i nostri bpm calano… Leggi Tutto

Come funziona un activity tracker?

Un activity tracker è uno strumento utile per chiunque faccia sport, regolarmente o meno. Questa sorta di bracciale ci consente di tenere nota di ogni allenamento fatto, e non solo. Il prodotto raccoglie una serie di dati, che poi elabora in statistiche, inerenti a diversi fattori del nostro corpo. Durante lo sport dovremo semplicemente attivare l’activity tracker, per ricevere una scansione del nostro allenamento. Sono consigliati per coloro che hanno una vita sedentaria, e praticano sport saltuariamente e sporadicamente. Grazie a questo strumento potranno optare per un allenamento mirato, tenere nota dei propri progressi e aumentare la motivazione grazie al resoconto dei propri successi. In alcuni casi è possibile anche registrare quanto mangiato, per un calcolo delle calorie assunte giornalmente. Gli sportivi agonisti o professionisti invece non hanno bisogno di un simile strumento, che per loro potrebbe risultare quasi obsoleto.… Leggi Tutto